Scopri la tecnica utilizzata dai dentisti per rilassare il paziente durante un trattamento, per ridurre l’ansia e il disagio provocati dal pensiero o dalla vista dei vari strumenti per la cura dei denti.

Se ti stai chiedendo come non provare più dolore o ansia durante una visita o un intervento dal dentista, in questo articolo troverai la risposta.

INDICE
1. Definizione:
1.1 Cos’è la sedazione in odontoiatria?
2. Target:
2.1 In quali casi si effettua la sedazione cosciente per trattamenti odontoiatrici?
2.2 Quali pazienti sono idonei a ricevere la ansiolisi? Quando si usa la ansiolisi dal dentista? A chi è rivolta la ansiolisi?
2.3 Per quali soggetti la ansiolisi è rischiosa?
3. Procedura:
3.1 Come viene praticata la ansiolisi dal dentista?
4. Effetti:
4.1 Effetti collaterali della ansiolisi:
4.2 Come ci si sente con la sedazione cosciente?
4.3 Si sente dolore con la sedazione dal dentista?
4.4 Quanto dura la sedazione per i trattamenti dentali?
5. Altre informazioni:
5.1 Quanto costa effettuare la sedazione cosciente?
5.2 Che differenza c’è tra anestesia e sedazione?

1. Definizione:

1.1 Cos’è la sedazione cosciente in odontoiatria?
Incominciamo definendo la sedazione cosciente come una tecnica impiegata nei trattamenti odontoiatrici finalizzata a mitigare l’ansia e il disagio dei pazienti durante specifici interventi dentali. Il lavoro del dentista, specialmente durante sessioni prolungate, può suscitare ansia nei pazienti, spesso correlata alla paura del dentista (odontofobia), con conseguenze negative sull’esito delle procedure. 
Questa pratica implica la sedazione del paziente, alleviando questa sensazione spiacevole e inducendo tranquillità, mantenendo al contempo la sua consapevolezza e collaborazione.

2. Target:

2.1 In quali casi si effettua la sedazione per trattamenti odontoiatrici?
È consigliabile durante le procedure odontoiatriche più lunghe o invasive, come ad esempio un impianto dentale o una devitalizzazione dentale; ma può essere adottata anche per interventi più brevi se il paziente ne fa richiesta, per esempio durante una semplice igiene orale professionale.

2.2 Quali pazienti sono idonei a ricevere la sedazione cosciente? Quando si usa la sedazione dal dentista? A chi è rivolta la sedazione?
Esistono soluzioni personalizzate per ogni esigenza.

Sedazione vigile per adulti:

  • Pazienti odontofobici: coloro che vivono una paura intensa dei trattamenti dentali.
  • Problemi di salute: pazienti con condizioni mediche particolari

Sedazione cosciente per i bambini:
Garantisce ai bambini un’esperienza meno traumatica durante le visite dentali.
In generale, la sedazione può essere utilizzata su bambini di diverse fasce d’età compresa tra 2 e 12 anni. Tuttavia, la decisione di utilizzare la sedazione dovrebbe essere basata su una valutazione individuale del bambino da parte del dentista o del medico anestesista.

2.3 Per quali soggetti la sedazione cosciente è rischiosa?
Sebbene questa tecnica sia generalmente sicura, potrebbe comportare rischi per alcune categorie di pazienti. È fondamentale discutere attentamente con il proprio dentista la fattibilità della sedazione in determinati casi.

3. Procedura:

3.1 Come viene praticata la sedazione dal dentista?

  1. Valutazione del paziente: prima di somministrare qualsiasi tipo di sedazione, il dentista deve valutare lo stato di salute generale del paziente, la storia medica e i farmaci che sta assumendo. Questo aiuta a determinare se il paziente è un candidato appropriato alla procedura.
  2. Informazioni al paziente: il dentista spiega al paziente il processo della sedazione cosciente, compresi i benefici e i rischi. Il paziente ha l’opportunità di fare domande e fornire il consenso informato.
  3. Preparazione del paziente: il paziente viene posizionato comodamente sulla poltrona del dentista. Viene monitorata la sua pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e la saturazione di ossigeno, se necessario.
  4. Somministrazione del sedativo: la sedazione cosciente di solito coinvolge l’uso di un sedativo, spesso una benzodiazepina come il diazepam, oppure in alternativa per la sedazione gassosa si può somministrare una miscela di protossido d’azoto e ossigeno.
  5. Monitoraggio costante: durante la procedura, il paziente viene costantemente monitorato per assicurarsi che i livelli di sedazione siano adeguati e che le funzioni vitali siano stabili.
  6. Stimolazione e risposta: nonostante il paziente sia sedato, la sedazione cosciente consente una risposta ai comandi del dentista. Ad esempio, il dentista potrebbe chiedere al paziente di aprire la bocca o di rispondere a domande semplici durante la procedura.
  7. Fine della sedazione: una volta completata la procedura, la somministrazione del sedativo viene interrotta. Il paziente è quindi monitorato fino a quando i livelli di sedazione diminuiscono a un punto sicuro per la dimissione.

4. Effetti:

4.1 Effetti collaterali della ansiolisi:
Sebbene la sedazione cosciente sia generalmente sicura, possono verificarsi effetti collaterali come vertigini, nausea o sonnolenza.

4.2 Come ci si sente con la ansiolisi?
I pazienti sperimentano una sensazione di rilassamento profondo, ma rimangono consapevoli dell’ambiente circostante.

4.3 Si sente dolore con la ansiolisi dal dentista?
La ansiolisi riduce notevolmente la percezione del dolore durante le procedure dentali.

4.4 Quanto dura la ansiolisi per i trattamenti dentali?
La durata della ansiolisi dipende dalla complessità della procedura e dalla risposta individuale del paziente ai farmaci.

5. Altre informazioni:

5.1 Quanto costa effettuare la ansiolisi?
Il costo della ansiolisi può variare in base alla procedura e ai farmaci utilizzati. È consigliabile discutere con il proprio dentista per ottenere informazioni dettagliate sui costi.

5.2 Che differenza c’è tra anestesia e sedazione?
Mentre l’anestesia comporta la completa perdita di sensibilità, la ansiolisi consente al paziente di mantenere una certa consapevolezza, ma in uno stato di rilassamento profondo.
È importante notare che la ansiolisi non induce un sonno profondo come l’anestesia generale, ma riduce l’ansia e rende il paziente più rilassato durante la procedura. Questa forma di sedazione è spesso utilizzata per interventi dentali di routine o leggermente più invasivi.

Se desideri vivere l’appuntamento dal dentista in modo confortevole e privo di ansie, non esitare a contattarci oggi stesso.

CONTATTACI QUI


Il nostro team esperto è pronto a discutere le opzioni di sedazione cosciente per assicurarti un trattamento senza stress.